Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

Previsioni Basilicatamartedì 30 giugno

Previsioni Meteo Italia

    • Non possiamo far altro che confermare le previsioni presentate nei giorni scorsi: il dominio dell'Alta Africana durerà a lungo. E non possiamo esimerci dal ribadire che oltre al caldo, intenso, ciò che ci farà soffrire maggiormente sarà l'afa.

      Afa che inizierà a farci sudare più del dovuto e che potrebbe accompagnarci almeno sino al 10 luglio. Significa che avremo oltre una settimana di condizioni climatiche disagevoli, tanto di giorno quanto di notte. Ma come vedremo a breve, su alcune regioni non mancherà occasione per dei temporali di calore localmente consistenti.

      Il tempo mercoledì 01 luglio
      L'esordio mensile avverrà sotto i migliori auspici, ovvero all'insegna del sole e del caldo. Si prospetta una splendida giornata d'estate, che porterà un ulteriore aumento delle temperature soprattutto al Nordovest, sulle Centrali tirreniche e la Sardegna.

      Nelle ore più calde potrebbero svilupparsi dei temporali sulle Alpi occidentali e sui rilievi emiliani. Occhio perché qualche acquazzone sembrerebbe in grado di sconfinare verso le aree pianeggianti del Piemonte. Il tutto si esaurirà entro sera.



      Giovedì 02 luglio
      Non interverranno sostanziali cambiamenti, se non un aumento del caldo percepito a causa dell'umidità in crescita. Localmente si potrebbero superare 35°C, soprattutto in Sardegna. Farà caldo un po' dappertutto, ma l'afa terrà sotto scacco la Val Padana e le coste tirreniche. Dal pomeriggio nuovi temporali colpiranno le Alpi - stavolta i settori centro orientali - e i rilievi emiliani. Fenomeni che come consuetudine cesseranno di sera.

      Meteo weekend
      Si profila un fine settimana rovente, con temperature che localmente raggiungeranno picchi di 37-38°C. Splenderà il sole un po' ovunque, salvo locali sterili velature. Venerdì avremo altri temporali di calore sulle Alpi, sabato e domenica si rivedrà qualche acquazzone pomeridiano anche sui rilievi dell'Appennino meridionale.