Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

Previsioni Campaniagiovedì 29 gennaio

Previsioni Meteo Italia

    • Sull'Italia vige un quadro meteo-climatico prettamente invernale, dettato dalla presenza di vortice tra il Mar Ionio e l'Egeo. La Bassa Pressione risucchierà un altro impulso freddo a partire da stasera e nella giornata di mercoledì transiterà al Centro Sud rinvigorendo l'instabilità altrimenti in attenuazione. Come detto prevediamo nevicate a bassa quota, localmente sino in collina.

      Gli accadimenti successivi dovrebbero coinvolgerci un po' tutti e materializzarsi in due step: anzitutto interverranno le perturbazioni atlantiche, poi affluirà dell'aria fredda artica. Entrambi i passi dovrebbero sfociare in una fase estremamente instabile o perturbata, a seconda delle regioni d'Italia, e la prima settimana di febbraio potrebbe regalarci sorprese nevose su tantissime regioni d'Italia.

      Il tempo mercoledì 28 gennaio
      Condizioni d'instabilità, a tratti marcata, si manifesteranno nelle regioni del medio-basso versante adriatico e al Sud (Sicilia compresa). Ci aspettiamo piogge localmente battenti anche a carattere di rovescio o temporale, mentre le nevicate saranno in grado di spingersi sino agli 800 metri (o addirittura in collina tra Marche, Abruzzo, Molise, rilievi irpini ed entroterra lucano). Nelle altre regioni tempo migliore, salvo persistenti annuvolamenti sulle Alpi confinali (con fioccate). Continuerà a far freddo e le temperature si manterranno su valori prettamente invernali.



      Giovedì 29 gennaio
      Inizieranno a manifestarsi i cenni del cambio circolatorio, tant'è che sui mari occidentali interverranno forti venti da ponente e libeccio. Vi sarà un peggioramento in Sardegna, poi sulle tirreniche con piogge, temporali ed anche copiose nevicate sui rilievi (in genere oltre i 1000-1200 metri). Fitte nevicate coinvolgeranno anche i confini alpini, spingendosi localmente a bassa quota. Da non escludere qualche precipitazione in transito sulla Val Padana e fiocchi fin quasi in pianura sul Triveneto (in serata).

      Meteo weekend
      Si prospetta un fine settimana a dir poco perturbato, con piogge localmente abbondanti a carattere di rovescio o temporale. Verranno coinvolte maggiormente le regioni tirreniche e le due Isole Maggiori, questo perché a dominare la scena saranno forti venti occidentali. Le temperature aumenteranno, ma sui rilievi avremo comunque copiose nevicate al di sopra dei 1200-1400 metri. Tra sabato e domenica si dovrebbe assistere ad un calo della quota neve verso gli 800-1000 metri a causa dell'afflusso di masse d'aria relativamente più fredde.

      Nelle altre regioni d'Italia il tempo sarà variabile, con sprazzi di sole più convincenti in Val Padana e lungo le coste adriatiche. Qui, tra l'altro, per via delle correnti favoniche si potrebbe percepire un temporaneo rialzo delle temperature. Per concludere segnaliamo possibili persistenti nevicate sui settori confinali delle Alpi occidentali.