Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

Previsioni Lombardiadomenica 1 febbraio

  • Città
  • Tempo
  • T.Min
  • T.Max

Previsioni meteo altre località

Previsioni Meteo Italia

    • Siamo giunti a quelli che in teoria, se preferite statisticamente, dovrebbero rappresentare i giorni più freddi dell'anno: quelli della "merla". In realtà, come dicemmo tempo addietro, non è proprio così. I più freddi, al momento, rimarranno senz'altro quelli di fine anno. Ciò non toglie che la prossima settimana, sotto il profilo meteo-climatico, avrà connotati marcatamente invernali.

      Come ben saprete quello che in gergo definiamo "Vortice Polare" è crollato in Europa (una sua parte) ed anche il nostro territorio sta subendo evidenti ripercussioni. Gli effetti risulteranno ancor più pronunciati nei giorni a venire, soprattutto a partire da mercoledì 4 quando avvertiremo una massiccia intrusione del freddo artico sui mari di ponente. Quale sarà il risultato? Lo sviluppo di una Bassa Pressione foriera di maltempo diffuso e consistente.

      Il tempo domenica 01 febbraio
      Permarranno condizioni di brutto tempo nelle regioni del medio-basso versante tirrenico e sulle due Isole Maggiori. Ci aspettiamo piogge e qualche temporale sulle coste, oltre a locali grandinate e nevicate sui monti. La quota neve si abbasserà nella seconda parte del giorno, attestandosi tra gli 800-1000 metri e portandosi verso le colline in Sardegna.

      Nel resto d'Italia prevalenza di tempo buono, o comunque discreto. Più sole al Nord, eccezion fatta per persistenti annuvolamenti in Valle d'Aosta e ovest Alpi annessi a deboli nevicate. I venti saranno occidentali o localmente settentrionali, le temperature registreranno una sostanziale flessione soprattutto al Centro Sud e Isole.



      Lunedì 2 febbraio
      Il quadro meteorologico non registrerà sostanziali variazioni, soprattutto nella prima fase del giorno. I fenomeni insisteranno sulle due Isole Maggiori e sul medio-basso versante tirrenico, assumendo carattere nevoso a quote localmente collinari o comunque al di sotto dei 1000 metri. La situazione tenderà a migliorare dal pomeriggio, con schiarite più abbondanti e persistenti. Da segnalare la possibilità di sporadiche precipitazioni sui litorali del medio-basso adriatico. Nel resto d'Italia ci aspettiamo condizioni di tempo migliore, con sole prevalente su Nord, Toscana, Marche e Umbria. Farà freddo e le temperature caleranno di qualche altro grado, sotto la spinta di venti settentrionali.

      Da martedì peggiora
      Martedì 3 dovrebbe aprirsi una nuova, forte crisi perturbata. Il graduale inserimento di masse d'aria fredda nel cuore del Mediterraneo faciliterà lo sviluppo di un'ampia Bassa Pressione. Avremo precipitazioni anzitutto sulle regioni di ponente, in estensione verso nord. E attenzione perché sulle regioni settentrionali, fin da martedì, potrebbero aversi nevicate in pianura localmente copiose. Nevicate che insisterebbero mercoledì e che inizierebbero a ripresentarsi anche sulle colline del Centro e della Sardegna.

      A seguire, quindi nella seconda parte settimanale, il maltempo dovrebbe focalizzarsi maggiormente nelle regioni centro meridionali. Le nevicate si attesteranno a quote collinari sulle centrali e in Sardegna, oltre gli 800 metri al Sud e Sicilia. Da non escludere, verso il weekend, l'intervento di un altro nucleo freddo con evidente recrudescenza del maltempo invernale.