Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

INSTABILITA' con acquazzoni temporaleschi, specie sui monti. Il maltempo sembra poter accelerare da domenica

Previsioni Venetogiovedì 24 aprile

  • Città
  • Tempo
  • T.Min
  • T.Max

Previsioni Meteo Italia

    • Stiamo monitorando le condizioni meteorologiche del Sud Italia perché il Vortice nord Africano rischia di causare maltempo a tratti intenso. Ma lo sguardo è rivolto ai prossimi giorni, perché come ben sappiamo ci attende un altro ponte festivo. Chi volesse programmare qualche gita fuori porta, ahinoi, dovrà abdicare perché le previsioni non sono per nulla incoraggianti.

      La porta che conduce le perturbazioni atlantiche sull'Italia è spalancata e la mancanza di un'Alta Pressione capace di arginarne la possanza non depone certo a favore del bel tempo. Difatti proprio a cavallo tra venerdì e sabato arriverà una prima perturbazione, seguita in seguita da una seconda con conseguente fase di maltempo duratura. Ma vediamo i dettagli.

      Il tempo giovedì 24 aprile
      Domani avremo condizioni di spiccata variabilità, con alternanza tra lunghi momenti di sole ed improvvisi annuvolamenti. Nubi che saranno capaci di causare ulteriori scrosci di pioggia, in qualche caso anche a carattere temporalesco. Le regioni maggiormente indiziate sono quelle Centro Meridionali, che risentiranno dell'allontanamento del Vortice africano verso est. Al Nord avremo qualche nube a sviluppo pomeridiano sui rilievi, laddove non mancherà occasione per degli scrosci di pioggia.



      Venerdì ecco la prima perturbazione
      Come anticipato pocanzi, arriverà da ovest e la prima regione che investirà sarà la Sardegna. Qui si manifesteranno condizioni di maltempo, con piogge anche a carattere di rovescio o temporale. Altrove persisteranno condizioni di variabilità, con possibilità di frequenti acquazzoni pomeridiani su rilievi e zone limitrofe.

      Meteo weekend
      Sabato la perturbazione avrà maggiori effetti al Centro Sud, laddove l'instabilità prenderà il sopravvento dispensando frequenti rovesci di pioggia e temporali. Non si escludono fenomeni localmente intensi. Al Nord andrà relativamente meglio, anche se non sono da escludere nuovi acquazzoni sui principali rilievi.

      Domenica, invece, una perturbazione sempre di origine atlantica potrebbe farsi strada verso le regioni settentrionali dando luogo ad un marcato peggioramento a partire da ovest. In seguito il maltempo dovrebbe estendersi anche alle altre regioni. Insomma, niente di buono all'orizzonte.