Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

Previsioni Venetomartedì 23 settembre

  • Città
  • Tempo
  • T.Min
  • T.Max

Previsioni Meteo Italia

    • L'Italia, nelle ultime ore, è stata raggiunta da una massa d'aria fresca proveniente dal nord Europa e responsabile del tracollo termico tuttora in atto. Da ovest, nel frattempo, permangono disturbi instabili crescenti e la perturbazione mediterranea sta riuscendo ad aprirsi un ampio varco verso il nostro Paese.

      Come detto, il calore accumulato dalle acque superficiali del Mediterraneo andrà ad alimentare la perturbazione, che col passare dei giorni si gonfierà e promette una permanenza decisamente più lunga del previsto. Non solo. L'ondata di maltempo rischia di mostrarsi davvero imponente, soprattutto al Sud e nelle due Isole Maggiori.

      Il tempo mercoledì 24 settembre
      La novità sostanziale delle prossime ore sarà data dall'estensione delle piogge e dei temporali in direzione del Nord Italia. Verranno coinvolte un po' tutte le regioni, ma le più intense dovrebbero concentrarsi tra il basso Piemonte e il Ponente Ligure, infine sul settore orientale dell'Emilia Romagna. Pioverà anche nelle regioni Centrali e sulle tirreniche meridionali, con temporali localmente consistenti e duraturi. Il meteo sarà instabile in Sicilia, mentre in Sardegna vi sarà una tregua temporanea pur senza escludere nuovi scrosci di pioggia nella seconda parte della giornata.



      Giovedì 25 settembre
      Prevediamo un forte peggioramento nelle regioni del Sud, laddove potrebbero abbattersi violenti temporali ed anche dei nubifragi. Il tempo sarà instabile anche sulle Centrali, in particolare tra basso Lazio, Abruzzo e Molise, così come in Sardegna. Al Nord tempo migliore, pur senza escludere locali scrosci di pioggia serali sul Nordest.

      Meteo weekend
      Prospettive di tempo pessimo nelle due Isole Maggiori e al Sud, in particolare tra sabato e domenica. Sussiste il rischio, è bene dirlo, di forti nubifragi e conseguenti situazioni di criticità sotto l'aspetto idro-geologico. Al Centro prevediamo condizioni di variabilità, con possibili precipitazioni sparse tra Lazio, Molise e Abruzzo.

      Procedendo verso nord le condizioni meteorologiche dovrebbero risultare decisamente migliori, con prevalenti spazi di sereno. Va detto che modifiche della traiettoria della perturbazione potrebbero avere rivelanti ripercussioni anche su entità e distribuzione delle piogge. Ragion per cui vi invitiamo caldamente a non perdere gli aggiornamenti previsionali dei prossimi giorni.