Tardiva Estate tropicale con caldo nord africano, ma anche isolati nubifragi. Previsioni meteo e clima sino al 3 settembre

EVOLUZIONE METEO dal 26 Agosto al 3 Settembre
Lo abbiamo scritto ormai tutti i giorni: nel periodo di previsione l’Italia si troverà direttamente interessata da un potente Anticiclone nord africano, ciò potrebbe (il condizionale nel meteo lungo termine è d’obbligo) avviare una fase di caldo ormai fuori stagione, e determinare una marcata anomalia climatica.

Mentre in Italia e mezza Europa ci sarà l’Anticiclone, le Basse Pressioni dell’Atlantico prenderanno potenza, a tratti saranno spinte insolitamente a nord dalla poderosa massa d’aria sub-tropicale che invaderà buona parte del Continente.

Altresì è plausibile anche ipotizzare la possibilità di avere infiltrazioni di aria umida e instabile che su parte d’Italia, potranno dare genesi a temporali con rovesci di pioggia particolarmente intensa, per l’appunto, simil monsonica.

Rammentiamo che la previsione meteo a lungo termine traccia una linea di tendenza atmosferica che sarà da confermare più avanti.
La maggiore affidabilità di previsione è ottenuta con le previsioni a 7 giorni.

METEO E CLIMA IN ITALIA, affidabilità attorno al 60%.
Come già sottolineato, in Italia avremo condizioni di bel tempo con caldo estivo ed afa. Solo saltuariamente il Nord Italia potrebbe osservare periodi temporaleschi, perlopiù confinati in prossimità dei rilievi alpini e prealpini. Tuttavia, l’instabilità atmosferica, occasionalmente potrebbe sfondare più a sud, verso la Penisola.

La temperatura massima in buona parte delle città italiane potrebbe assestarsi e superare la soglia di 30/32°C, e avere picchi superiori ai 35/36°C, e ciò sarà associato ad un aumento del tasso di umidità e generare condizioni di afa.

L’anomalia climatica si concretizzerà per i seguenti aspetti salienti:
a) ritardo dell’avvio della stagione delle piogge nella Penisola e Isole Maggiori.

b) Temperature superiori alla media di svariati gradi, localmente si potranno avere temperature massime anche di 10°C oltre la media, oltre che umidità elevate. La sommatoria di ciò darebbe condizioni climatiche tipiche delle regioni tropicali.

c) la possibilità che si manifestino temporali con piogge brevi, ma violentissime, per al altro già viste durante l’estate. Tali eventi in meteorologia sono detti nubifragi o alluvioni lampo, ma considerata la frequenza che si è osservata, potremmo azzardare questi eventi a piogge simil monsoniche per la loro intensità.

DA SOTTOLINEARE CHE
Potrebbe fare più caldo nelle zone interne e al Nord Italia che nelle coste della Sardegna, Sicilia, della Penisola, e forse anche in Liguria, come già visto in precedenti fasi di caldo africano. Ciò perché il mare mitiga il loro clima.

UNA RIFLESSIONE
Insomma, come sempre più sovente accade in questi ultimi due decenni la stagione estiva tenda a prolungare la sua presenza in quella parte dell’anno che dovrebbe vedere un decadimento dell’Estate.

A volte l’Estate è iniziata più tardi, a volte in anticipo, ma quasi sempre termina più tardi che nel passato. Ciò che è una certezza sono le temperature oramai costantemente superiori alle medie di un tempo.

Il meteo a lungo termine è una rubrica finalizzata a stilare una traccia sull’evoluzione meteo climatica, non è una previsione meteo.

Questa rubrica non ha lo scopo di essere utilizzata per svolgere e programmare attività umane ed economiche di qualsiasi natura, ma è dedicata solo a esporre quello che potrebbe essere il trend meteo climatico.

Exit mobile version