Il Grande Gelo raggiungerà l’Europa, ma in Italia prevarrà tutt’altro

Confermate le previsioni di aria calda sull’Italia.

Sconquasso meteo europeo.
Sconquasso meteo europeo.

La situazione meteo in Europa vede una crescente azione di un blocco d’aria gelida che in lenta discesa dall’Artico Russo, sta avanzando verso ovest. Attualmente il grande freddo scorre su latitudini medio-alte e si è esteso dalla Russia europea verso l’area baltico-scandinava. Il freddo, anche da quelle parti, non sta raggiungendo intensità notevole come in una prima fase era stato proposto dai super calcolatori.

 

La propagazione del gelo verso l’Europa sarà avviata da un anticiclone termico insediatosi nel Circolo Polare Artico. Il blocco d’aria gelida, associato al lobo siberiano del Vortice Polare, viene spinto dal grande freddo presente su tutta la Siberia, e si muove con moto retrogrado verso il Nord Europa.

 

Sono palesi le minacce anche verso il Mediterraneo, ma su ciò ci sono delle resistenze.

 

Per moto retrogrado si intende un movimento di masse d’aria contrario alle correnti occidentali che sono poi quelle prevalenti.

 

Il gelo, per ora troverà la via sbarrata verso sud, e con minor efficacia, troverà anche verso l’Europa del nord. Ma in Europa stiamo assistendo a giganteschi contrasti tra differenti masse d’aria.

 

L’Europa resterà sarà spaccata in due in modo molto evidente, con il Mediterraneo che sarà soggetto agli effetti dell’aria calda che sta risalendo dal Nord Africa, con la temperatura che al Sud, in alcune località ha già raggiunto i 25°C. Ma non solo, si sta sviluppando un promontorio anticiclonico subtropicale.

 

Che ne sarà del gelo? Sino a sabato non ci saranno grosse novità, con il lago gelido quasi stazionario sul Nord Europa e incapace di guadagnare terreno verso sud. Nel corso del weekend correnti orientali faranno affluire l’aria gelida verso le Isole Britanniche, dove è atteso ghiaccio e neve fino in pianura.

 

Tormente di neve sono previste in Germania centro settentrionale, in Polonia, nel Benelux, in Danimarca. Ma anche nella Francia orientale. Sono state diramate varie allerte meteo.

 

A inizio settimana l’aria gelida riuscirà a fare un po’ di strada verso sud, impegnando anche parte del Centro Europa. Il clima si farà particolarmente rigido tra Polonia, Danimarca, Germania e Repubblica Ceca.

 

Parte dell’aria fredda riuscirà a sfondare anche verso la Francia, mentre sul Mediterraneo non accadrà pressoché nulla sul fronte freddo. Solo tra il 10 ed il 12 febbraio, forse il nucleo gelido arretrerà verso est, con aria fredda che sarà in parte richiamata verso il Nord Italia e le Adriatiche.

 

Insomma, in Italia, come detto, non si prevede nulla di eclatante, come mai è stato previsto. Ci sono stati solo dei cenni, da parte dei super calcolatori, al rischio di freddo, ma in linea di massima, questo è stato tracciato sempre nelle medesime rotte.

Exit mobile version