METEO sino 11 luglio. FIAMMATA AFRICANA, ma incombono i TEMPORALI

Anticiclone africano abbraccia l’Italia. Ondata di caldo non durerà a lungo, con temporali in arrivo al Nord Italia



METEO SINO ALL’11 LUGLIO 2021, ANALISI E PREVISIONE

Il nuovo forcing dell’anticiclone africano caratterizza il meteo di questa prima parte di settimana. La rimonta dell’anticiclone di matrice subtropicale verso il Mediterraneo e l’Europa Centro-Orientale scaturisce dall’affondo di una saccatura fredda atlantica sulle nazioni occidentali del Continente, con fulcro posizionato sulle Isole Britanniche.

 

Correnti fresche affluiscono fin sull’Iberia e sul Marocco, determinando invece una risposta d’aria rovente verso il Mediterraneo Centrale, i Balcani e più a nord fino alle aree baltiche. L’Italia risente appieno della fornace africana, fatta eccezione per l’area e prealpina lambita da crescenti infiltrazioni instabili convogliate dalla saccatura sull’Ovest Europa.

Lo scenario atteso sul finire della settimana in Europa ed in Italia

 

PICCO CALDO AFRICANO, DA GIOVEDI’ INIZIA A RINFRESCARE

Le temperature sono in ulteriore risalita, con la calura che raggiungerà l’apice nella parte centrale della settimana. I picchi termici supereranno di nuovo i 40 gradi in alcune località interne del Sud Peninsulare e soprattutto delle due Isole Maggiori, ma tale soglia verrà avvicinata anche sulle vallate interne delle regioni centrali.

 

Il potente regime caldo anticiclonico inizierà a cedere giovedì a partire dal Nord Italia, dove le temperature caleranno a suon di temporali. Il caldo inizierà ad allentare la morsa anche su parte del Centro Italia ed in Sardegna, mentre fra venerdì e sabato la bolla sahariana verrà spazzata via anche al Sud con clima che diverrà più gradevole.

 

PEGGIORA SUL NORD ITALIA, TEMPORALI ANCHE IN PIANURA

I primi temporali sulle Alpi tenderanno a sconfinare anche sulle pianure, ma in forma inizialmente circoscritta. Giovedì ci sarà il transito di un fronte più organizzato, che darà luogo ad un guasto meteo ben più ficcante. I fenomeni potranno assumere localmente carattere di forte intensità, per effetto di contrasti termici fra l’aria fresca atlantica e quella più calda africana.

 

La perturbazione sarà veicolata dalle correnti occidentali ed interesserà diffusamente anche le aree di pianura. Poco o nulla accadrà sul Centro Italia, anche se le regioni centrali vedranno qualche isolato fenomeno più probabile sui rilievi. Al seguito del passaggio frontale, il tempo tornerà decisamente stabile su tutta Italia.

 

 

CALDO AFRICANO STOP, MA SOLO PICCOLO BREAK

Sul finire della settimana le correnti settentrionali apporteranno un certo refrigerio anche al Sud. Sarà però un piccolo break, con nuovo aumento del caldo fra domenica e lunedì a partire dalle Isole Maggiori e poi su parte del Centro-Sud. Il Nord resterà invece sotto l’influenza di una circolazione di correnti più fresche atlantiche.

 

ULTERIORI TENDENZE METEO

Al momento giungono conferme riguardo un possibile vigoroso break rinfrescante verso metà della prossima settimana, a causa dell’affondo più netto di una saccatura fin sul bacino del Mediterraneo. Oltre al grande refrigerio, potrebbe aversi anche una fase di acuta instabilità, se non maltempo, principalmente sulle regioni centro-settentrionali.



Exit mobile version