Questo sito fa parte del NetWork

Meteo Italia al 16 luglio: non c’è pace, ancora CANICOLA

Nessuna novità all'orizzonte

POSSIBILE EVOLUZIONE METEO A 15 GIORNI

Sperare in un cambiamento delle condizioni meteo climatiche, visti i modelli matematici, è utopistico. Il tema dominante dovrebbe rimanere quello: l’Anticiclone Africano. Anticiclone che potrebbe subire qualche piccolo disturbo, ma al momento non sembrerebbe esserci nulla capace di porre fine alla forte canicola.

 

Le proiezioni termiche, in tal senso, parlano chiaro: le temperature si manterranno abbondantemente al di sopra delle medie stagionali. Parliamo di valori decisamente alti, a cavallo tra la prima e la seconda settimana di luglio potrebbe subentrare un’ulteriore impennata il ché non ci lascia minimamente tranquilli.

 

Le massime, per capirci, potrebbero riprendere a superare quota 40°C in varie zone d’Italia, soprattutto al Sud e tra le due Isole Maggiori.

 

Il meteo verso il 16 luglio

IL METEO A BREVE TERMINE

Abbiamo parlato di piccole contrazioni anticicloniche, in effetti è ciò che sta accadendo anche in queste ore a seguito della parziale influenza dell’area depressionaria in transito a ridosso delle Alpi.

 

L’aria fresca oceanica scivolerà verso sudest, lambendo le regioni adriatiche e determinando in tal modo una diminuzione delle temperature. Non dobbiamo immaginarci tracolli, sarà più che altro un temporaneo ritorno alla normalità e tra l’altro non ovunque. Su alcune zone d’Italia l’influenza di tali correnti sarà davvero minima.

 

Seguirà un nuovo rinforzo dell’Alta Pressione, rinforzo che dovrebbe incattivire nuovamente l’ondata di calore.

 

CANICOLA SENZA FINE

Come detto in apertura, al momento non s’intravede alcun cenno di cambiamento. L’Anticiclone rimarrà ben ancorato sul Mediterraneo e le termiche potrebbero salire ulteriormente. Per darvi un’idea, a 1500 metri di quota si potrebbero superare 25°C in varie regioni, il ché dovrebbe tradursi in massime al suolo diffusamente superiori ai 35°C. Localmente, lo ripetiamo, i termometri potrebbero superare quota 40°C.

 

Tra l’altro il tutto sarà accompagnato da tassi di umidità relativa piuttosto alti, significa che l’afa acuirà ulteriormente la sensazione di calore e renderà l’ondata di caldo davvero insopportabile.

IN CONCLUSIONE

Estate fortemente africana, non c’è altro da aggiungere. Estate che sembrava destinata a regalarci scampoli di normalità – viste le prime due settimane di giugno – e che invece è stata pronta a ribaltare ogni pronostico improvvisamente.

Rammentiamo che le previsioni meteo con validità sino a 5 giorni hanno una maggiore affidabilità, mentre questa decresce man mano che ci allontaniamo nel tempo.

Exit mobile version