Siccità senza precedenti! Previsioni meteo climatiche pioggia

Il Po supera nuovi record di portata minima, situazione allarmante al Nord Italia

 

La siccità esplosa durante questa caldissima e secca Estate 2022 ha radici più profonde. Rimanda alle mancate piogge autunnali e invernali, e anche la Primavera, salvo intermezzi, è stata caratterizzata da penuria di precipitazioni.

 

La siccità attualmente in atto è qualcosa di sconosciuto e mai accaduto per vaste aree del Nord Italia. Il Po è ridotto a un rigagnolo e varie parti del suo letto sono delle desolate distese di sabbia e pietre con presenza di qualche pozza.

 

La sua portata d’acqua è ridotta ad oltre un quinto rispetto alla norma. Vicino a Ferrara, a Pontelagoscuro, la portata si avvicina alla soglia minima dei 100 metri cubi al secondo. Il precedente record di portata minima, a Luglio, era di 237 metri cubi al secondo.

 

L’altro grande problema riguarda la risalita del cuneo salino, che durante l’alta marea sfiora i 40 km dalla foce del Po di Goro. Il fenomeno rischia d’inquinare le falde della zona, limitando quindi l’uso dell’acqua potabile.

 

Si cerca di fronteggiare l’emergenza legata alla grande secca anche tramite gli aiuti fra regioni. La Liguria, ad esempio, ha ceduto 700 mila metri cubi d’acqua in più al piacentino. Ma continua a non piovere e queste iniziative sono solo palliativi.

 

Purtroppo, i temporali estivi non portano rilevanti benefici sul piano idrico. Servirebbero le perturbazioni organizzate, ma nel pieno dell’Estate è assai difficile che arrivino. E le previsioni per i prossimi 15 giorni confermano la mancanza di ottimismo.

 

Ma si può sperare in un avvio anticipato d’Autunno e in una rottura dell’Estate che possa avvenire attorno a Ferragosto. Per il momento, l’unica certezza riguarda la nuova intensa ondata di caldo della prima parte d’Agosto, che aggraverà ulteriormente la siccità.

Exit mobile version