Meteo News - Focus Meteo

Centro meteo europeo, STOP Estate con TEMPORALI

Le ultime elaborazioni delle precipitazioni previste dal centro meteo europeo (ECMWF), "ci lasciando di stucco", in quanto prospettano la possibilità di avere temporali anche di forte intensità nelle regioni a clima mediterraneo, laddove nel mese di luglio sarebbero attese irrisorie precipitazioni molto spesso vicine a 0 mm.

Come abbiamo più volte detto, il clima mediterraneo è caratterizzato da estati secche, ovvero da quasi assenza pioggia; cosa ben diversa dovrebbe succedere al Nord Italia, dove soprattutto nell'area alpina e prealpina è l'estate la stagione con il picco massimo di precipitazioni.

Il centro meteo europeo prospetta la possibilità di avere precipitazioni, nell'arco temporale di circa 10 giorni, un po' in tutta Italia.

E ci riferiamo al Nord Italia, dove la pioggia come abbiamo detto non dovrebbe essere un evento meteo anomalo anche nel mese di luglio, ma anche al Centro Italia dove le precipitazioni avrebbero maggiore rilevanza soprattutto nelle aree appenniniche e parte di quelle adriatiche, così come nei rilievi del Sud Italia e delle Isole Maggiori, ma non solo: la pioggia potrebbe cadere anche in aree costiere, anche se con quantitativi modesti.

A questo punto potrebbe venir meno la normalità climatica che invece è stata proposta dal modello matematico americano che fa previsioni sino ad un mese, le quali prospettano un luglio quasi senza precipitazioni al Sud Italia, mentre grandi precipitazioni si avrebbero soprattutto sul Nord Italia nella fascia a nord del fiume Po.

Insomma, le proiezioni per il mese di luglio appaiono dubbiose.

Per quanto concerne la temperatura, la calura tenderà a ridursi nel Nord Italia durante le fasi di maggiori temporali. Mentre molteplici fasi di caldo, anche severo, potrebbero interessare il Centro-Sud Italia, che sarebbe, sempre stando alle previsioni, investito da masse d'aria proveniente dal Nordafrica.

Ma allora, se l'influenza del Nordafrica con i suoi anticicloni subtropicali non è smentita, motivo della pioggia prevista lungo la Penisola sarebbe da attribuire all'infiltrazione di aria umida che da Nord Italia dovrebbero sconfinare verso sud, andando a generare contrasti termici che favorirebbero i temporali.

Le proiezioni meteo a 10 giorni, comunque, considerando il periodo dell'anno sono da confermare. Teniamo sempre conto che siamo d'estate e che il maltempo ha sovente breve durata. Ma comunque, averlo al Centro e Sud Italia, dopo gli eventi di giugno, inizierà a segnare la stagione come instabile e anomala.

Federico De Michelis

30 giugno 2018 - ore 20:36