logo tempoitalia

Meteo News - News

ITALIA, siamo sopravvissuti a decine di EPIDEMIE

Il nostro vivere è cambiato drasticamente per causa di un'epidemia che si è rapidamente estesa in tutto il Pianeta: il COVID-19. Epidemia dichiarata Pandemia.

Ma la popolazione terrestre ha da sempre vissuto con disastri derivanti da epidemie, e ben peggiori di questa COVID-19 o malattia respiratoria acuta da SARS-CoV-2.


I Romani ebbero a che fare con eventi drammatici ben maggiori di ciò che viviamo attualmente. Consultando una serie di manoscritti con testimonianze accertate, è possibile elencare la drammaticità delle epidemia ai tempi dell'Impero Romano.

43 a.C. L'Italia fu interessata da diverse catastrofi, si narra che ci fu una grossa eruzione vulcanica a cui fece seguito un periodo molto piovoso che causò un'alluvione, con il Tevere che inondò la capitale dell'Impero. Ne conseguì una pestilenza (fonte Cassio Dione).


23 a.C. Le inondazioni che colpirono a più volte Roma furono causa di malattie ignote, con molte vittime, probabilmente era la peste (fonte Cassio Dione).


64 d.C. L'Italia fu interessata da una fortissima tempesta ad inizio autunno. Si ebbero alluvioni, fiumi in piena invasero villaggi e città. La peste dilagava per la Penisola, la situazione fu così grave che il Senato nominò un console per gestire il disastro.


65 d.C. Tempesta disastrosa in Italia, poi pestilenza autunnale con 30 mila morti.


77 d.C. Roma e varie città furono interessate da una nuova epidemia di peste.


79/80 d.C. Un'eruzione di portata biblica interessò il Vesuvio, distrusse varie città tra cui Pompei. Le polveri raggiunsero anche la città di Roma.


Il fatto grave fu lo scoppio di un'epidemia di origine ignota, devastante. Si contavano anche 10 mila morti al giorno.


90 d.C. Un'epidemia gravissima colpì tutto il Mondo allora conosciuto. La genere moriva come se trafitta da punture di spillo. Probabilmente fu quella che oggi chiamiamo pandemia. I morti furono innumerevoli.


Tra il 117 ed il 138 d.C in quella che era l'Italia, ci furono terremoti e pestilenze. Le vittime furono innumerevoli.


148 d.C. In molte città dell'Asia ci fu un'epidemia di antrace.


Ma la temutissima di allora era la ricorrente epidemia di tubercolosi, una virus all'epoca non curabile. Secondo studi, si trattava di un'epidemia che si spense sono in tempi moderni con l'ausilio di un vaccino. Imperversò nel Pianeta per 5000 anni.


Quando abbiamo elencato è una parte dei disastri che danneggiarono l'espansione dell'Impero Romano. Eventi che avrebbero anche ai giorni d'oggi effetti catastrofici, eppure i romani riuscirono a sopravvivere.


Tutto ciò deve essere di buon auspicio per noi che abbiamo origine da loro. Vi pare?

Piero Luciani

25 maggio 2020 - ore 19:25

Cerca per tag: covid-19 epidemia impero romano pandemie del passato