logo tempoitalia

Meteo News - Editoriali

L’Inverno VERO sta iniziando: trend meteo climatico

In questi giorni sarà spodestata bruscamente l'improvvisa primavera che si era impadronita delle condizioni meteo climatiche italiane.
Giunge aria fredda da nord, il vento rinforza, e la temperatura cala. Ma questo primo impulso d'aria fredda avrà vita breve, in quanto sarà seguito da un nuovo periodo di alta pressione. Ma ci sono delle novità su ampia scala, in quanto il Vortice Polare sembrerebbe espandersi gradualmente verso sud, diventando intensissimo. Ciò determinerebbe una ripresa delle precipitazioni più a sud rispetto a come succede attualmente, e quindi anche in Italia.

L'inverno, e lo abbiamo sicuramente osservato quest'anno, è fortemente influenzato dal Vortice Polare, che è una circolazione atmosferica che ruota attorno ad un asse che si trova prossimo al Polo Nord.
Questo in genere tende a perdere vigore più volte durante l'inverno, e consentire lo sviluppo di ondate di freddo verso le medie latitudini, ma anche importante per la marcata atmosferica, e quindi la diminuzione di estensione delle alte pressioni.

La forza estrema di questo Vortice ha praticamente annientato l'inverno in tutto l'Emisfero nord, anche se su alcune aree ci sono state ondate di freddo con fortissime nevicate. Ma sono casi abbastanza isolati.

Anche l'irruzione d'aria fredda che sta interessando l'Europa oggi e che proseguirà domani, fa parte di di un intermezzo al non inverno.

L'evoluzione del Vortice Polare è generalmente tendente a collassare con l'avvento della primavera, quando i raggi del sole tornano a riscaldare le regioni polari. Questo avverrà gradualmente, per raggiungere il Polo Nord con la primavera astronomica.  Ma già dapprima il Vortice Polare subirà degli attacchi che metteranno a rischio la sua stabilità per varie cause, tra cui l'aumento della temperatura in quota nel Circolo Polare Artico.

Tuttavia, il Vortice Polare di quest'anno è fortissimo, sembra quasi impossibile una sua rottura. Anche il riscaldamento della Stratosfera non ha sortito effetti rilevanti, anche se in varie aree dell'Emisfero ci sono ondate di freddo.

Orbene, secondo autorevoli meteorologi, in specie americani, ove l'inverno è stato ad ora molto più mite rispetto alla norma, il Vortice Polare influenzerà le condizioni meteo di parecchio dopo la metà del mese di febbraio, e probabilmente comprometterà la prima parte della primavera, in specie marzo.
In Europa c'è molto riserbo, quest'anno non ci risultano previsioni a lungo termine da parte di Enti ufficiali, d'altronde ci troviamo di fronte ad anomalie nella circolazione atmosferica eccezionali, tali da modificare anche le future stagioni.

Per ora il rischio crescente è dell'avvento di un inverno tardivo, con conseguenze peggiori rispetto al freddo invernale, con nevicate più intense, tempeste più violente. Nei primi di marzo 1987, un'ondata di gelo raggiunse l'Italia dalla Russia, in Adriatico si ebbero le peggiori nevicate da decenni.
In Italia la temperatura si abbassò a tal punto che si ebbero i valori più bassi di tutto l'inverno. Ma è negli Stati Uniti che sono temibili le tempeste di neve di marzo.

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d'Italia, oppure vai su CERCA la tua localita' nel campo form in alto alla pagina:

- ANCONA
- AOSTA
- BARI
- BOLOGNA
- CAGLIARI
- CAMPOBASSO
- CATANZARO
- FIRENZE
- GENOVA
- L'AQUILA
- MILANO
- NAPOLI
- PALERMO
- PERUGIA
- POTENZA
- ROMA
- TORINO
- TRENTO
- TRIESTE
- VENEZIA

Federico De Michelis

4 febbraio 2020 - ore 19:16

Cerca per tag: aria polare calo temperatura inverno