Meteo News - Meteo 7 giorni

METEO 7 giorni: dalla BURRASCA al MALTEMPO, ecco quanto durerà

METEO SINO AL 27 APRILE 2019, ANALISI E PREVISIONE
Sta entrando in azione il peggioramento meteo, riconducibile al vortice di bassa pressione afromediterraneo. L'alta pressione, che ha tentato opporsi all'assalto perturbato, è quindi costretta a cedere spazio alla depressione che tende a riportare piogge e temporali sull'Italia, guastando in parte anche la Pasquetta.

L'evoluzione di questo guasto meteo è accompagnata da un attivo flusso nord-africano. Le correnti sciroccali, che investono la Penisola, pescheranno l'aria direttamente dall'entroterra algerino e faranno pertanto giungere, entro la Pasquetta, sabbia del deserto sull'Italia, specie tra il Sud e le Isole dove i cieli assumeranno una colorazione giallognola.

Nel contempo, proprio a Pasquetta inizierà l'offensiva della circolazione ciclonica afromediterranea che innescherà il guasto meteo con piogge e temporali. Le precipitazioni più organizzate giungeranno solo nella seconda parte della giornata ed il tempo non sarà quindi del tutto rovinato in quella che è la giornata dedicata alle tradizionali gite fuori porta.

METEO BURRASCOSO E POI MALTEMPO PIU' FORTE AL NORD
Di sicuro il vento sarà protagonista e rinforzerà su tutta Italia, ma con bufera e raffiche oltre i 100 orari tra le Isole Maggiori all'estremo Sud. Mareggiate violente colpiranno le coste esposte, a causa dei venti burrascosi. La ventilazione diminuirà poi d'intensità a partire da martedì, quando lo scirocco forte lo ritroveremo insistere solo sui bacini più orientali.

I flussi rimarranno comunque meridionali, con temperature sopra la norma. Di certo, una fase meteo più turbolenta è molto probabile a cavallo tra martedì e mercoledì, con piogge e temporali soprattutto al Centro-Nord. Al Sud ci sarà tempo più asciutto e mite, grazie alla resistenza parziale dell'anticiclone subtropicale.

Le condizioni del tempo sembrano mantenersi fin verso il 25 aprile, per l'influenza costante del bordo orientale di un'ampia saccatura protesa sull'Europa Occidentale. Solo successivamente al 25 aprile, le proiezioni mostrano una probabile rimonta anticiclonica di matrice sub-tropicale verso l'Italia che garantirebbe meteo quasi ovunque più stabile.

METEO ANDRA' A PEGGIORARE PER PASQUETTA, ARRIVANO PIOGGE
Nubi consistenti, ma con deboli locali piovaschi che almeno in mattinata si limiteranno ad interessare alcuni settori del Sud e delle Isole, specie a ridosso dei rilievi esposti allo scirocco. Piogge saranno più probabili, nella seconda parte del giorno tra Basso Lazio e Campania e poi su gran parte delle regioni centrali.

Tendenza a peggioramento anche al Nord Italia nella notte. Segnaliamo che potrà piovere sabbia del deserto, presente in atmosfera che si mescolerà alle goccioline di pioggia. E' il tipico caso in cui le carrozzerie delle auto potranno risultare sporche, con le tracce di sabbia e polvere ben visibili non appena l'acqua evapora.

FORTE MALTEMPO MARTEDI', POI METEO INSTABILE
Dopo Pasquetta, la perturbazione tenderà ulteriormente ad incattivirsi apportando piogge e temporali, anche forti e diffusi, sul Nord Italia e buona parte delle regioni centrali. Andrà meglio al Sud, mentre nella giornata di mercoledì le precipitazioni si concentreranno al Nord e sulla Toscana, con variabilità altrove.
TEMPERATURE OLTRE LA NORMA PER VENTI DA SUD
Il forte scirocco, anche violento, insisterà tra lunedì e in parte anche martedì, poi la ventilazione subirà una parziale attenuazione. I flussi meridionali resteranno attivi sull'Italia, con temperature di conseguenza sempre elevate. Andiamo verso un finale d'aprile con clima probabilmente degno della primavera inoltrata.

ULTERIORI TENDENZE
I capricci meteo insisteranno fino al 25 Aprile. Le temperature resteranno sopra la norma, ma il caldo a fine aprile non deve certo sorprendere più di tanto. Continueranno infatti ad affluire correnti nord-africane, calde ma anche umide ed instabili. Solo nei giorni successivi il tempo si dovrebbe stabilizzare per l'ingresso di un campo di alte pressioni.

Mauro Meloni

21 aprile 2019 - ore 15:00