Meteo News - Meteo 7 giorni

METEO 7 giorni: Italia tra TEMPORALI sparsi e primo CALDO sino 30 gradi al Sud

METEO SINO AL 30 APRILE 2019, ANALISI E PREVISIONE
Ci siamo: nuove perturbazioni sono pronte a movimentare il meteo soprattutto al Settentrione del nostro Paese, ciò perché la circolazione ciclonica si manterrà ben attiva sull'Europa Occidentale, mostrando un'influenza più marginale sul resto dell'Italia ove sarà prevalente la protezione imposta da un promontorio anticiclonico sub-tropicale.

L'Estate si avvicina, ma molte insidie sono presenti nell'orizzonte.

Ulteriore pulviscolo sahariano verrà così trasportato dai venti d'alta quota sui cieli della Penisola. Avremo peraltro clima caldo al Centro-Sud, in quanto le correnti continueranno a convogliare aria calda d'origine nord-africana. Discorso differente al Nord, dove le condizioni meteo in parte instabili del 25 aprile anticiperanno l'arrivo di una nuova perturbazione.

L'aria calda africana, stavolta determinerà più diffusamente valori termici elevati, fin sino i 30°C.

Correnti più instabili convoglieranno quindi un nuovo impulso instabile al Nord, che lambirà in parte anche le regioni centrali. L'influsso perturbato al Nord Italia deriverà dalla presenza della circolazione depressionaria sull'Ovest Europa, alimentata da impulsi d'aria fresca nord-atlantica che si scontreranno con l'aria più calda afromediterranea.

NUOVE PERTURBAZIONI NEL METEO DI FINE APRILE
Al Sud ci sarà tempo più asciutto e ancora a tratti caldo, grazie al mantenimento dell'anticiclone alimentato da flussi caldi nord-africani. Per il weekend le proiezioni mostrano uno spostamento del fulcro dell'area depressionaria verso l'Europa Centrale e ciò comporterà l'ingresso d'aria più fresca anche verso l'Italia, con ridimensionamento termico anche sulle regioni del Sud.

L'Italia continuerà a risentire di persistenti condizioni instabili, ed in parte sulle regioni centrali dove potranno aversi acquazzoni pur in un contesto in genere soleggiato. Questa dinamica porterà verso l'Italia correnti gradualmente più fresche tra ovest e nord/ovest, con un nuovo impulso perturbato atteso domenica.

Il Sud continuerà a risentire di un regime più stabile anticiclonico, sebbene meno caldo grazie all'afflusso di correnti oceaniche. Per l'inizio della prossima settimana l'anticiclone potrebbe parzialmente affermarsi anche sul resto d'Italia, con una parentesi meteo più soleggiata che probabilmente sarà poco duratura.

METEO 25 APRILE, AL NORD ALTRI TEMPORALI MA BELLO ALTROVE
Il Nord Italia che risentirà della circolazione instabile presente sull'Europa Nord-Occidentale. Rovesci e temporali colpiranno soprattutto i settori alpini e prealpini, con sconfinamenti entro sera verso le pianure del Triveneto e dell'est della Lombardia. In prevalenza soleggiato altrove, salvo acquazzoni isolati lungo la dorsale appenninica. Non mancheranno velature medio-alte.

METEO PEGGIORA VENERDI', ALTRA PERTURBAZIONE DOMENICA
Un sistema frontale a carattere freddo sopraggiungerà venerdì, con maltempo più marcato al Nord ad eccezione del Piemonte dove ci saranno più schiarite fin da subito. Le precipitazioni saranno diffuse e temporalesche, nevose sulle Alpi 1600/1800 metri. Il peggioramento coinvolgerà anche Sardegna e parte delle regioni centrali, con qualche temporale specie sulle aree d'entroterra.

Solo tra sera e notte nubi e qualche sporadico piovasco debole raggiungeranno Campania, Puglia e Lucania. Sabato sarà una giornata di sostanziale tregua, ma con tendenza a peggioramento verso sera su Alpi Centro-Orientali ed alte pianure a causa di una nuova perturbazione che domenica porterà anche localmente maltempo tra estremo Nord-Est, regioni centrali e Campania.

CALO TERMICO DOPO IL PICCO DI CALDO AFRICANO
Il caldo si sentirà il 25 aprile soprattutto al Centro e al Sud, con clima probabilmente degno della primavera inoltrata e possibili picchi fino a 30 gradi. Solo nel weekend questo piccolo anticipo d'estate, per una parte d'Italia, dovrebbe ridimensionarsi, grazie all'ingresso di correnti più fresche d'origine atlantica.

ULTERIORI TENDENZE
Per la prima fase della nuova settimana è probabile un intervallo di meteo più soleggiato, a parte residua instabilità al Centro-Sud, grazie all'espansione da ovest di un anticiclone non particolarmente robusto. Non tarderanno quindi a giungere nuove insidie perturbate, che già dal primo maggio andrebbero a coinvolgere probabilmente il Nord.

Aggiornamenti e monitoraggio evoluzione meteo, 24/24 ore a cura dello Staff

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d'Italia, oppure vai su CERCA la tua località nel campo form in alto alla pagina:

Meteo ANCONA
Meteo AOSTA
Meteo BARI
Meteo BOLOGNA
Meteo CAGLIARI
Meteo CAMPOBASSO
Meteo CATANZARO
Meteo FIRENZE
Meteo GENOVA
Meteo L'AQUILA
Meteo MILANO
Meteo NAPOLI
Meteo PALERMO
Meteo PERUGIA
Meteo POTENZA
Meteo ROMA
Meteo TORINO
Meteo TRENTO
Meteo TRIESTE
Meteo VENEZIA

Mauro Meloni

25 aprile 2019 - ore 07:38