Meteo News - Focus Meteo

Meteo avverso in Italia: neve in pianura al Nord. Burrasca in transito nella Penisola

Bologna sotto la neve.

Le condizioni meteo sono peggiorate sull'Italia, dove è in transito una perturbazione originaria dal Nord Europa, dove ha causato parecchi danni, specie in Germania, dove il vento ha superato i 150 km/h e si sono avute nevicate in pianura.
In Italia la burrasca è attenuata in parte dalla catena alpina, non è così diffusa, ma ci sono aree dove soffiano forti venti, altre no. Nel frattempo cade la neve sui rilievi alpini centro orientali, l'Appennino settentrionale sino a bassa quota; e con l'arrivo di altra aria fredda la quota neve tenderà ulteriormente a calare.

Nelle ultime ore, la neve cade fittissima nella pianura emiliana e nell'entroterra romagnolo, il tutto sotto lo sferzare di venti fortissimi di bora.

Attualmente il centro di Baria di bassa pressione ha un minimo di 990 hPa che è posizionato attorno alla Toscana, e richiama aria fredda proveniente dal Nord Europa e al Sud Italia più mite dal Nord Africa.
Dal contrasto di queste diverse masse d'aria trae energia l'ampia perturbazione atmosferica, che manifesta fenomeni che possono anche essere di forte intensità. Siamo ormai tra l'autunno e l'inizio dell'inverno. Lo si deduce dalla caratteristica della perturbazione che ci interessa, e che determina un notevole calo termico, nelle zone esposte nevicate a bassa quota, forti venti sino a burrasca.

Nella giornata di oggi sono attese precipitazioni nelle Venezie, il Centro Italia e la Sardegna, con fenomeni che potranno assumere forte intensità soprattutto nel settore adriatico, ma non è escluso che precipitazioni abbondanti possono interessare la Sardegna orientale, e a tratti l'Umbria, le zone interne della Toscana e del Lazio.
In giornata la perturbazione raggiungerà il Sud Italia, ma da queste parti l'ondata di maltempo si verificherà soprattutto nella giornata di martedì, con piogge e temporali anche forti.

E' cambiamento atmosferico rimarca che questo autunno 2017 in qualche misura traccia fasi climatiche normali, anche se la vera normalità non c'è. Ad ottobre abbiamo avuto siccità e temperature sopra la media, mentre a settembre è venuta molta pioggia con temperature sotto la media.
Mentre in novembre, su molte aree abbiamo avuto piogge sopra la media e temperature tra prossime alla norma, o sotto la media. Ma la novità di questo novembre è stata la neve caduta su tutto l'arco alpino come non succedeva da molti anni sino a quote relativamente basse. Tanto che vari impianti sciistici sono stati aperti con eccezionale anticipo.

Insomma, viviamo una fase climatica che alterna fasi di normalità, ad anomalie, mentre le precipitazioni continuano ad essere eccessive, e concentrate in brevi periodi.

Redazione Tempo Italia

13 novembre 2017 - ore 13:24