logo tempoitalia

Meteo News - Focus Meteo

Meteo Italia, possibili BOMBE d’acqua a Giugno, le aree a rischio

Bombe d'acqua: la meteorologia italiana non approva il termine meteo utilizzato comunemente dai giornali, ma sopratutto da buona parte delle persone, per definire il fenomeno atmosferico del nubifragio o alluvione lampo. Ma a mio avviso è opportuno dialogare con termini comprensibili a tutti.

Bomba d'acqua è quel fenomeno meteo che deriva da ingentissime precipitazioni. Queste possono essere violentissimi acquazzoni che degenerano in nubifragio, o una serie a più riprese di tali fenomeni. Volendo essere pessimisti anche nubifragio e alluvione lampo sono termine che in talune circostanze sono approssimativi sull'evento meteo.

Nel recentissimo periodo c'è stata una notte con il susseguirsi di nubifragi nel milanese, dove i pluviometri hanno misurato dai 100 ai 200 millimetri di pioggia.

In alcune località, una pioggia così intensa avrebbe causato allagamenti diffusi, e non solo per la fuoriuscita di un corso d'acqua tombato come è il Seveso a Milano. Potremmo citare vari casi di città finite sott'acqua per eventi precipitativi analoghi, con allagamenti diffusi, danni, ed anche vittime.

Tali fenomeni meteo potrebbero essere chiamati alluvioni lampo, essendo questo, come entità di pioggia caduta, un evento meteo di tal rilievo che è ben oltre il nubifragio da 50 millimetri in un'ora.

Abbiamo parlato di rischio eventi meteo estremi per il mese di Giugno 2020. Ci appaiono più probabili del solito, in quanto si potrebbe generare un forte differenziale termico tra le aree nord europee e quelle meridionali.
Per meglio intenderci, mentre nell'Europa mediterraneo tenderà a prevalere l'influenza dell'Alta Pressione nord africana, ma anche delle avvezioni calde dal Sahara, il Nord Europa potrebbe avere clima a tratti persino rigido, per l'egemonia di aria fredda di origine artica.

A tratti l'aria fredda tenderà a spingersi esageratamente verso sud, attivando marcati contrasti termici. Questi in genere sono forieri di burrasche estive, con tempeste elettriche ed anche nubifragi. Il Nord Italia appare piuttosto vulnerabile nel ricevere gli effetti dei contrasti termici, già perché le correnti meridionali dalla prossima settimana migreranno verso nord, ed allo stesso tempo, quelle fredde verso sud, creando una linea di convergenza.

Quest'anno la differenza di temperatura alla quota di 1500 metri circa (livello isobarico di  850 hPa), viene indicato esagerato, si parla di valori anche di 40°C.

Un'analoga situazione si è avuta una decina di giorni fa, e ha creato alluvioni lampo e nubifragi in alcune località della Spagna, Francia ed in Italia in Lombardia e Piemonte.
 
Rammentiamo che le previsioni meteo con validità sino a 5 giorni hanno una maggiore affidabilità rispetto a quelle a più lungo termine.
 

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d'Italia:
 
- ANCONA

- AOSTA

- BARI

- BOLOGNA

- CAGLIARI

- CAMPOBASSO

- CATANZARO

- FIRENZE

- GENOVA

- L'AQUILA

- MILANO

- NAPOLI

- PALERMO

- PERUGIA

- POTENZA

- ROMA

- TORINO

- TRENTO

- TRIESTE

- VENEZIA

Giovanni Fontana

26 maggio 2020 - ore 20:20

Cerca per tag: alluvione lampo bomba acqua linea di convergenza nubifragio piogge torrenziali tempesta elettrica