logo tempoitalia

Meteo News - Meteo 15 giorni

Meteo fine Febbraio: Vortice Polare si propagherà verso Europa


METEO SINO 1° FEBBRAIO 2020 - Il Vortice Polare di questo inverno tenderà a spingere una delle sue anse verso l'Europa, dove di conseguenza si potrebbe verificare un cambiamento delle condizioni atmosferiche che andrebbero a spingere verso l'Oceano Atlantico l'alta pressione, e favorire un flusso d'aria fredda proveniente dalle regioni artiche verso l'Europa orientale, e poi man mano ad occidente, anche verso l'Italia.

Tali correnti saranno a carattere perturbato, pertanto associate a aree nuvolose che potrebbero determinare precipitazioni. Si potrebbero verificare le condizioni meteo ideali per la genesi di aree di bassa pressione anche sul Mediterraneo, con conseguenti periodi di maltempo sull'Italia.

Quanto stiamo definendo non è una novità, ne abbiamo già parlato almeno una settimana fa di tale cambiamento, anche se quando discutiamo di previsioni meteo a lungo termine la parola d'ordine è "sarà da confermare nei prossimi aggiornamenti".

L'osservazione complessiva dei modelli matematici, da cui deriva poi questo commento meteo che cerca di delineare la fine del mese di gennaio 2020, è frutto dell'osservazione e valutazione di vari parametri, di linee di tendenza anche a più lungo termine.
Da ciò abbiamo tratto le conclusioni che abbiamo descritto.

Allora, la fine del mese potrebbe essere più fredda rispetto alle altre due decadi di gennaio, d'altronde la media climatica indica questo, inoltre non vediamo ideali condizioni per la genesi di irruzioni di aria fredda importanti verso l'Italia.
A tratti vediamo freddo anche notevole verso la Russia europea, dove tuttavia la temperatura media rimarrà superiore alla norma del periodo, in quanto dovrebbero prevalere correnti provenienti da est degli Urali, ovvero dalla Siberia. Quest'anno la Siberia registra temperature molto superiore alla norma, ciò non toglie il fatto che il freddo sia intenso, con temperature scendono anche a 50° sotto lo zero. Ciò vuol dire che il freddo c'è comunque, e che un cambio repentino della circolazione atmosferica potrebbe spingere ad ovest dei monti Urali l'aria gelida, e quindi verso la Russia europea.

Osservando le mappe che tracciano linee di tendenza in stratosfera, per un periodo di 10 giorni, vediamo che non sono previste condizioni di forte riscaldamento stratosferico, alle quali poi molto spesso segue uno split del Vortice Polare.
Vortice che continuerà a rimanere fortissimo per almeno 10 giorni, ma verso il fine mese potrebbe indirizzare, come abbiamo detto prima, correnti fredde dalle regioni polari verso l'Europa e marginalmente anche l'Italia.

Tutto questo andrebbe a confermare le previsioni a lunghissimo termine, quelle che si spingono fino a 45 giorni di validità, le quali hanno prospettato la fine del mese di gennaio più fredda delle altre due decadi, con la ripresa delle precipitazioni, mentre febbraio con precipitazioni e temperature abbastanza variabili, contraddistinte da periodi di freddo più della norma, ma con il prevalere di valori termici superiori alla media del mese.

In conclusione, il culmine della stagione invernale è prossimo, poi tutto quello che si manifesterà a febbraio al momento resta un'ipotesi prospettata dai più importanti modelli matematici di previsione, i quali comunque delineano linee di tendenza meteo che non sono esenti da errore.

Ci aggiorneremo con i prossimi appuntamenti.

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d'Italia, oppure vai su CERCA la tua localita' nel campo form in alto alla pagina:

- ANCONA
- AOSTA
- BARI
- BOLOGNA
- CAGLIARI
- CAMPOBASSO
- CATANZARO
- FIRENZE
- GENOVA
- L'AQUILA
- MILANO
- NAPOLI
- PALERMO
- PERUGIA
- POTENZA
- ROMA
- TORINO
- TRENTO
- TRIESTE
- VENEZIA

Giovanni De Luca

18 gennaio 2020 - ore 14:28