Meteo News - Editoriali

METEO ITALIA: veloce sferzata di FREDDO ARTICO, poi seguirà anticiclone

Immagini di repertorio.

EVOLUZIONE METEO PROBABILE SINO AL 28 GENNAIO 2018
Masse d'aria un po' più fredde sono affluite da est, ma ora l'evoluzione appare indirizzata verso un nuovo cambiamento con il ritorno delle correnti miti dall'Atlantico, pur con scenari meteo climatici ancora movimentati. È atteso inizialmente il passaggio di nuove veloci perturbazioni provenienti da ovest, guidate da un'ampia depressione con perno molto profondo tra Islanda e Regno Unito.

Le perturbazioni saranno, come detto, accompagnate di nuovo da flussi di correnti più temperate, quindi il clima tornerà meno invernale. Lo scenario dovrebbe poi divenire più freddo anche sull'Italia a partire dal 20 gennaio, quando sembra probabile una maggiore penetrazione delle correnti più fredde artiche in discesa dall'Europa Settentrionale.

Ci attendiamo un'ondata di freddo moderata, con discesa di correnti d'origine artica innescata dalla contemporanea risalita verso nord dell'anticiclone delle Azzorre. Possiamo parlare di fase invernale, ma non avremo affatto freddo eccezionale, sebbene si potrà avere la possibilità di neve fino a quote molto basse, ma d'altronde siamo al culmine della stagione invernale.

Al momento l'ondata di freddo dovrebbe risultare di breve durata, in esaurimento già dal 23-24 gennaio, quando l'anticiclone delle Azzorre tornerà a distendersi sui paralleli. L'Italia verrà quindi coinvolta dall'anticiclone, che dovrebbe garantire qualche giorno di bel tempo e con temperature in risalita. Poi potrebbe tornare le perturbazioni, di nuovo dall'Atlantico.


NEL DETTAGLIO METEO DEL BREVE TERMINE
Riprende in modo vivace l'afflusso d'aria umida atlantica, che andrà a convogliare veloci perturbazioni. Il meteo fino a metà settimana si preannunciata all'insegna della variabilità al Centro-Sud, con piovaschi specie lungo la fascia tirrenica. Più al riparo si verrà a trovare Nord rispetto alle correnti occidentali, tranne le Alpi ove torneranno nevicate localmente copiose sulle aree più settentrionali e specialmente sui settori di confine.

In questa fase le temperature si presenteranno più miti per i flussi da ovest e proprio il vento sarà assoluto protagonista, con correnti di ponente e maestrale particolarmente sostenute al Centro-Sud. Non mancheranno comunque degli sbalzi di temperatura, ma sarà solo l'anteprima del successivo e più rilevante raffreddamento invernale che interverrà nel weekend.

TENDENZA METEO: L'EVOLUZIONE SINO A FINE PERIODO PREVISIONALE, minore affidabilità
Avremo inizialmente il susseguirsi di rapidi impulsi perturbati, trascinati da correnti occidentali relativamente miti. Ci sarà quindi occasione per nuove precipitazioni, principalmente sui versanti di ponente del Centro-Sud. Nevicate colpiranno le Alpi e risulteranno copiose sulle aree di confine, più esposte alle correnti da ovest e nord-ovest.

Un cambio di circolazione interverrà in corrispondenza del weekend del 20-21 gennaio, che dovrebbe poi riportare l'inverno assoluto protagonista anche sull'Italia: in tal senso le prospettive indicano un severo raffreddamento, ma non certo di entità eccezionale. Oltre alle piogge che torneranno al Centro-Sud, avremo le nevicate che si spingeranno fino a quote collinari.

In corrispondenza di questa fase di maltempo invernale, si scaverò una circolazione depressionaria, alimentata da un fiume d'aria artica, che tenderà comunque a muoversi velocemente verso levante. Gli scenari si manterranno decisamente invernali fino all'inizio della prossima settimana, poi con lo spostamento del vortice freddo tornerà ad espandersi da ovest l'anticiclone.

Dal 23/24 gennaio il clima si addolcirà ed avremo una fase di meteo migliore e con rialzo termico. L'Italia si troverà in mezzo fra il freddo sull'Est Europa e nuove depressioni nord-atlantica. Nuove perturbazioni potrebbero comunque non tardare a giungere nella fase finale del mese. Alla fin dei conti è un inverno che non ci sta facendo annoiare e che probabilmente continuerà ancora all'insegna della dinamicità.


LINK veloce alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione, ma se non in elenco vai su CERCA la tua località nel campo form in alto alla pagina:

Meteo ANCONA
Meteo AOSTA
Meteo BARI
Meteo BOLOGNA
Meteo CAGLIARI
Meteo CAMPOBASSO
Meteo CATANZARO
Meteo FIRENZE
Meteo GENOVA
Meteo L'AQUILA
Meteo MILANO
Meteo NAPOLI
Meteo PALERMO
Meteo PERUGIA
Meteo POTENZA
Meteo ROMA
Meteo TORINO
Meteo TRENTO
Meteo TRIESTE
Meteo VENEZIA

Aggiornamenti e monitoraggio evoluzione meteo, 24 ore su 24, a cura dello Staff

Redazione Tempo Italia

16 gennaio 2018 - ore 00:03