logo tempoitalia

Meteo News - Meteo News

Sicilia, terra di super terremoti dimenticati: faglie, vulcani. Ma è l’Italia ad essere terra di terremoti, parlarne non è allarmismo

I maggiori terremoti tsunami del Mediterraneo centro occidentale, fonte INGV - Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

Siamo stupiti dalla reazione di alcuni utenti nei social network per la notizia data ieri delle scosse di terremoto in Sicilia. C'è chi scrive "che non sappiamo che scrivere, fate articoli anche per scossette". Orbene, se una scossa del genere, parliamo di un Magnitudo ufficiale di 4.3 avesse interessato una città importante, e non piccoli centri urbani, avrebbe fatto gran notizia.
Sulla rete troviamo notizi di scosse sismiche di Magnitudo strumentale avvenute tra Milano e Lodi a Dicembre, e pochissime notizie su quelle successe ieri tra Ragusa e Siracusa, un'area a rischio terremoti devastanti.

Ancor peggiori commenti ha avuto l'articolo Sicilia, bomba a orologeria: faglia Ibleo-Maltese, ed il rischio super terremoto a Magnitudo 8. In passato si ebbe anche uno tsunami. Ci accusano di allarmismo e che non è vero niente.

Riguardo a ciò, INGV - Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia scriveva: "una nuova microplacca: la sicula-iblea tra Europa e Africa"..
Citazione ufficiale di un potenziale di un sistema di faglie che si trovano nella zona dove lunedì 8 c'è stata una serie di scosse sismiche.

Il più recente sisma della zona è avvenuto il 13 Dicembre 1990, devastò il comune di Carlentini, in zona si ebbero 17 vittime e 15.000 senza tetto. Ma in passato ci furono terremoti ben maggiori.

L'Italia è un Paese di terremoti, vi evitiamo il lungo elenco di sismi, danni, morti. La prevenzione è mediocre rispetto ad altri Paesi che rischiano sismi come da noi. Per altro, anche in Italia si possono avere tsunami come quello avvenuto in Giappone.
Protezione Civile: tutte le coste del Mediterraneo sono a rischio maremoto a causa dell'elevata sismicità.....

Con il sisma che è avvenuto qualche settimana fa nei pressi di Melilla (epicentro a 77 chilometri a nordest), siamo nel Mediterraneo occidentale, è stato sperimentato il sistema di allerta tsunami che è attivo nel Mar Mediterraneo.
Prevenire è un'opportunità offerta dalla scienza che anche in questo campo fa passi avanti e parlarne è doveroso per informare e non allarmare nessuno.

Andrea Meloni

9 febbraio 2016 - ore 11:59

Cerca per tag: sicilia terremoti terremoti mediterraneo terremoto sicilia tsunami tsunami mediterraneo