logo tempoitalia

Meteo News - Editoriali

Tempesta di neve perfetta nel meteo del nuovo millennio

Vi parliamo molto spesso in condizioni meteo che sono fortemente influenzate dal cambiamento climatico, di temperature in aumento, di stagioni sensibilmente alterate. Alla fine degli anni '90, si aveva il sentore di un cambiamento climatico che avrebbe portato scenari apocalittici.
Ancor prima, erano gli anni '80, altri scienziati avevano sentenziato la desertificazione del centro-sud Italia, della Sardegna e della Sicilia.

Negli anni '70 tutto il contrario: nel Congresso Americano gli scienziati annunciarono il rischio dell'avvio di un Era Glaciale ciò perché gli inverni erano divenuti improvvisamente molto freddi su molte aree del nostro Pianeta.

La scienza negli anni si è sicuramente rafforzata in autorevolezza con l'ausilio di tecnologie sempre più moderne, ed ora affronta i cambiamenti climatici confermando che le condizioni meteo saranno sempre più estreme nel futuro, alcuni scienziati non solo avvertono che la temperatura è aumentata (ma ce ne siamo accorti un po' tutti), ma ci dicono che anche se diminuiremo sensibilmente l'apporto di sostanze inquinanti, in particolare CO2, la temperatura non diminuirà per decenni, ed anzi la Terra potrebbe continuare riscaldarsi. Cioè siamo in una condizione di non ritorno per almeno un secolo.

La neve è un fenomeno abbastanza occasionale in Italia, eccetto alcune località, e secondo le previsioni si vedrà sempre meno. Eppure abbiamo avuto forti nevicate tra novembre e dicembre nella regione alpina, ma da Natale la temperatura è improvvisamente mite, non ci sono precipitazioni, c'è un'allerta cambiamento climatico. Si parla di impianti di sci che saranno abbandonati nei prossimi anni perché non ci sarà la neve.

Probabilmente la verità sta nel mezzo, si sa che i cambiamenti climatici comportano irregolarità nel susseguirsi di condizioni meteo che un tempo venivano reputate normali. Ad esempio le previsioni meteo lungo termine ci dicono che avremo di nuovo precipitazioni, forse potrebbe persino nevicare a bassa quota in molte regioni italiane. A quel punto diremo è arrivato veramente l'inverno. Cadrà nel nulla il grido di allarme sui cambiamenti climatici perché tutto ci sembrerà normale. Eppure i cambiamenti climatici sono una dura realtà.

In tutto questo caos generato molto spesso dai mass-media, ma anche dalla nostra scarsa attenzione alla quantità impressionante di informazione, come se fossimo quasi assuefatti dall'eccesso di notizie, le condizioni meteo continuano a presentarsi invernali quando neppure ci aspettiamo.

In Italia abbiamo avuto ondate di freddo abbastanza importanti negli ultimi anni, eppure molto spesso si dava per spacciato l'inverno. Ancor più eclatante è stato l'evento di freddo con neve sino a basse quote che si è mostrato durante il mese di maggio 2019, segno evidente di estremizzazione meteo, forse per i cambiamenti climatici.

Ma la neve continuerà a cadere, e abbiamo scelto di proporre una rassegna fotografica di qualche anno fa, con scatti fatti in collina in Sardegna, quando in poche ore gran parte dell'Isola si trovo sotto bufere di neve.
Eppure, c'erano i cambiamenti climatici, eppure non è stato neanche l'ultimo evento del genere.








Alessandro Arena

10 gennaio 2020 - ore 18:21